vai direttamente al contenuto.
Servizi
Modulistica Ufficio Tecnico e Urbanistica


DIA (Denuncia di Inizio Attività edilizia)

E’una comunicazione che il proprietario dell’immobile o chi ne ha titolo presenta al comune per realizzare i seguenti tipi di interventi:

  • varianti ai Permessi di Costruire ( presentati in corso d’opera o prima dell’ultimazione dei lavori,che non incidano e che non modifichino la destinazione d’uso o la categoria edilizia..)
  • manutenzione straordinaria
  • restauro e risanamento conservativo
  • limitati interventi di ristrutturazione e piccoli ampliamenti per l’istallazione degli impianti tecnologici.

Va presentata al Comune entro i 30 giorni che precedono l’effettivo inizio dei lavori, deve essere conforme sia al Piano Regolare Generale Comunale (PRGC) vigente, sia al regolamento edilizio tenendo conto delle norme di sicurezza igienico - sanitarie. Prima di iniziare i lavori, l’interessato deve denunciare all’ufficio Edilizia Privata il nominativo o la ragione sociale della ditta esecutrice. L’interessato deve rivolgersi ad un tecnico abilitato per la compilazione della denuncia e per la stesura della relazione e degli elaborati progettuali.

Ultimato l’intervento il progettista o il tecnico abilitato rilascia l’attestazione dell’avvenuta ultimazione dei lavori.

La richiesta deve essere conforme al modello A D.G.R 866

modulo A D.G.R.866 (Pdf, 80 Kb)



Dichiarazione allegata alla domanda di rilascio del permesso di costruire

Il permesso di costruire è il provvedimento amministrativo che il Comune rilascia al proprietario di un immobile o a chi ne ha titolo per realizzare interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia come:

  • nuova costruzione;
  • ristrutturazione urbanistica;
  • ristrutturazione edilizia che comprenda anche modifiche del volume, della sagoma e dell’area di sedime;
  • ristrutturazione edilizia, che riguardi immobili compresi nelle zone omogenee A (Centro Storico) ed E (Agricole);
  • opere di demolizione, rinterri e scavi che non riguardino la coltivazione di scavi o torbiere;
  • recinzioni, muri di cinta e cancellate antistanti le sedi viarie e le aree pubbliche o di uso pubblico, nonché riguardanti aree di superficie superiore a tremila metri quadrati, solamente nel caso in cui tali interventi non siano disciplinati dal regolamento edilizio comunale o dallo strumento urbanistico.

Sia la domanda (in carta semplice) che il permesso di costruire sono soggetti all’imposta di bollo (€14.62). La domanda, indirizzata al Sindaco, deve essere sottoscritta dal proprietario dell’immobile o di chi ne ha il titoloe dal tecnico abilitato che firmerà gli elaborati tecnici/progettuali allegati.

Una volta ottenuto il permesso di costruire, per il ritiro, l’interessato dovrà provvedere al pagamento dei diritti dovuti e/o gli oneri della Legge 10/77che gli verranno comunicati dall’Ufficio competente.

La richiesta deve essere conforme al Mod. B D.G.R. nr. 866

modulo B D.G.R.866 (Pdf, 95 Kb)



SUAP (Sportello Unico Attività Produttive)

E' un nuovo servizio del Comune per semplificare ed agevolare il rapporto tra Pubblica Amministrazione ed imprese, per aiutare coloro che vogliono avviare un'attività produttiva.

Ha la competenza, infatti, in merito alla localizzazione di impianti produttivi di beni e servizi, alla loro realizzazione, alla ristrutturazione, all'ampliamento, alla cessazione, alla riattivazione, alla riconversione dell'attività produttiva, nonché all'esecuzione di opere interne ai fabbricati adibiti ad uso di impresa.

Destinatari del servizio sono i titolari di imprese di beni e servizi, ivi incluse, le attività agricole, commerciali, artigianali, le attività turistiche ed alberghiere, i servizi resi dalle banche e dagli intermediari finanziari, i servizi di telecomunicazioni.

Regolamento SUAP

Modello di domanda per progetti conformi allo strumento urbanistico

Modello di domanda per progetti non conformi allo strumento urbanistico



CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Ai sensi dell'art. 141 del Regolamento Regionale n° 2/2015 e s.m.i, questo Ente ha provveduto alla definizione dei nuovi parametri per la determinazione del contributo di costruzione.

- D.C.C. n. 25 del 20/06/2016
- Allegato alla D.C.C. n. 25/16



 
  1. Modulistica Uff. Servizi Demografici
  2. Modulistica Uff. Ragioneria e Tributi
  3. Modulistica Ufficio Tecnico e Urbanistica