vai direttamente al contenuto.
Servizi
Modulistica Uff. Ragioneria e Tributi


TARES

Con delibera di Consiglio Comunale n. 15 del 24/09/2013 l'Amministrazione comunale ha stabilito il calendario delle scadenze del Tributo Comunale sui Rifiuti e Sevizi (TARES):

  • I° Rata - 30 ottobre 2013
  • II° Rata - 30 novembre 2013
  • III° Rata - a conguaglio - 16 dicembre 2013

Le prime due rate saranno l'80% del tributo dovuto per l'anno 2013, determinato applicando le tariffe TARSU vigenti nell'anno 2012.

Delibera di Consiglio Comunale n. 15 del 24/09/2013 (Pdf, 36Kb)



TARSU

E’ la tassa sulla raccolta dei rifiuti solido urbani che si paga per il servizio di smaltimento dei rifiuti effettuati dal Comune. E’ dovuta da chiunque occupi o detenga locali ed aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, esistenti nelle zone del territorio comunale in cui il servizio di raccolta dei rifiuti è istituito ed attivato.

Chiunque presenti richiesta di residenza o cambio di indirizzo dovrà compilare il modulo prestampato per il pagamento dei rifiuti.
Essa viene calcolata in base alla superficie dei locali occupatia prescindere dal numero di persone che li detengono.

Oltre a variare da comune a comune la TARSU cambia anche a seconda dell’uso cui l’immobile è destinato.

modulo TARSU (Pdf, 359Kb)

Agevolazioni tariffarie nei confronti degli utenti del servizio rifiuti urbani che versano in condizioni di disagio sociale ed economico.

Modello A (Pdf, 30Kb)

Regolamento agevolazione servizio (Pdf, 30Kb)



TOSAP

Sono soggette a questa tassa tutte le occupazioni di qualsiasi natura, permanenti ( passi carrabili autorizzati dal Servizio Lavori Pubblici etc…) o temporanee, effettuate nelle strade, nelle piazze e comunque su suolo appartenente al Comune. Le occupazioni soggette alla tassa devono essere debitamente autorizzate dal Servizio competente.

modulo TOSAP (Pdf, 25Kb)



ICI

E’ l’imposta sugli immobili. Nasce col D.Lgs. 504/92. Riguarda i fabbricati ( le unità immobiliari iscritteal catasti fabbricati),le aree fabbricabili ( su cui è prevista possibilità di edificazione) ed i terreni agricoli ubicati in Italia. Ciascun Comune delibera le aliquote da calcolare sul valore catastale dell’immobile.

Il versamento dell’imposta può essere eseguito in 2 rate una in scadenza dal 1° al 30 giugno e la seconda dal 1° al 20 dicembre a saldo, oppure in un’unica rata entro il 30 giugno.

La denuncia deve essere presentata al Comune nel quale è ubicato l’immobile, l’area fabbricabile o il terreno, il calcolo dell’imposta si basa sul valore degli immobili al 1° gennaio dell’anno di calcolo dell’imposta.

L’ICI si paga tramite bollettino prestampato.

Se un proprietario ha immobili ubicati in più Comuni deve compilare tante dichiarazioni ICI e tanti bollettini per quanti sono i Comuni.

modulo Istanza Rimborso ICI (Pdf, 15Kb)
modulo Dichiarazione di successione (Pdf, 242Kb)



 
  1. Modulistica Uff. Servizi Demografici
  2. Modulistica Uff. Ragioneria e Tributi
  3. Modulistica Ufficio Tecnico e Urbanistica